Articolo taggato “Libro”

Schillelè  è un’ espressione dello slang cagliaritano accompagnata quasi sempre  dall’esclamazione: “Oooh, ooh schillelè”. I ragazzini la usano soprattutto quando devono dimostrare la loro forza verso un  compagno più piccolo oppure  una persona che  vuole prevalere  senza averne i mezzi.

Schillelè è anche il titolo del primo libro, autobiografico, dell’attore Gianluca Medas, in cui   descrive la vita di un adolescente  attraverso una serie di brevi racconti. Medas ci narra uno spaccato di storia cagliaritana che abbraccia un periodo tra la fine degli anni  ’60 e gli anni ’80.

I racconti sono momenti di vita semplice, quelli di un ragazzo di periferia vissuti tra scuola, parrocchia e piazzetta. Tanti gli argomenti toccati che hanno caratterizzato  la sua vita in quegli anni: le bande e il bullismo, i primi amori, il primo bacio, i momenti goliardici, lo sviluppo delle droghe e la conseguente epidemia di AIDS, il senso dell’amicizia ( quella vera e quella falsa), i sogni e la passione sempre crescente per la musica e  il teatro, quel teatro che lo ha visto giovanissimo sul palcoscenico con suo padre e i suoi zii   della mitica ed eclettica famiglia Medas.

I racconti sono narrati con una semplicità diretta come solo Gianluca Medas sa fare. Chi, come me, ha vissuto l’adolescenza in quegli anni ci si ritrova in pieno, compresa l’esperienza dell’epidemia “epatite virale” scoppiata a Cagliari in quegli anni.

Eravamo in tanti ad essere ricoverati nella clinica pediatrica   “Macciotta“. La cosa che più mi ha divertito è stato leggere la narrazione  delle giornate del ricovero che passavano dalla drammaticità della malattia (punture dolorosissime e schifose medicine)   a  momenti di puro divertimento  nello trasgredire le regole del posto. Inquietante la descrizione particolareggiata della terribile infermiera che pur di sfogare la sua frustrazione personale se la prende  con i bambini malati, punendoli in ogni modo e spesso anche senza motivo.  E’ un’ esperienza che ho vissuto anche io e che ho ritrovato in questo libro quasi come un copia incolla della mia memoria.

Tra gli episodi c’è anche quello del momento  drammatico della perdita  della madre, insegnante elementare, con conseguente divisione della famiglia e le difficoltà economiche; gli studi tra scuola pubblica e privata e quelli al Conservatorio di Musica legati poi alle esperienze teatrali divertenti come comparse nelle Opere liriche.

La passione per il teatro la si ritrova in particolar modo anche nella descrizione dei sacrifici affrontati per poter essere sempre in prima fila agli spettacoli della Stagione lirica:  notti intere in fila davanti alla  biglietteria per essere tra i primi all’apertura del botteghino. Sembra roba da medioevo soprattutto oggi, nell’epoca di internet.  C’ero anche io, e sono contenta che Gianluca  lo abbia ricordato. La nuova generazione deve capire quanto fosse forte per noi la passione per quel mondo diventato poi la nostra principale professione.

I libro di Gianluca Medas , edito dalla CUECè in vendita nelle migliori librerie.

FONTE: musicamore.blog.tiscali.it

Gianluca Medas in una foto di M. Carboni

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

All’Istituto Salesiano don Bosco, il 29 dicembre, si terrà la presentazione del libro

Scettro d’Oro o Dominio di Ferro? Le Armate della Fantasia. Una rilettura di J.R.R. Tolkien

è un libro scritto dall’ex allievo salesiano Florio Scifo, oggi studente di lettere classiche e cristiane presso la Pontificia Università Salesiana di Roma, ed in uscita nelle migliori librerie per l’AIPSA edizioni.

L’evento si svolgerà il 29 dicembre p.v. presso il salone della Scuola in via S.Ignazio n°64 alle ore 19 con la presentazione del prof. Giorgio Tuberoso

Sarà particolarmente gradita la presenza di tutti.

 N.B. Per l’occasione sarà possibile parcheggiare l’auto nel cortile interno della scuola.

Tag:, , , , , ,

Comments Nessun commento »

Per tutti i nostalgici che hanno vissuto gli anni d’oro del Poetto ma anche per tutti coloro che ne hanno sentito solo parlare, questo è il libro adatto. Una raccolta di fotografie e racconti che vi faranno stringere il cuore dalla nostalgia.

Il libro si intitola Poetto 1913-2013 e porta la firma di Gianfranco Carboni. La casa editrice è Il Quadrifoglio Karalis

Un elenco di ciò che troverete all’interno e le librerie dove acquistarlo.

1) Atzori Giuseppe Che cosa significa suonare al Poetto
2) Cabiddu Gianfranco Ai confini del Poetto
3) Casti Giacomo Non era il mio mare
4) Cogotti Vasco Una spiaggia per tutte le stagioni della vita
5) Deplano Giuseppe Pionieri al Poetto
6) Dore Giovanni Poetto è vita
7) Fiori Paolo Le 4 stagioni della vita
8) Lai Mario Ignazio Ricordando il mio Poetto
9) Lai Stefania Ma cali Poettu, si portu a Giorginu!
10) Lecca Anna Sull’onda dei ricordi
11) Le Lucide Tiziana Topless oblige Michela Poetto di petto
12) Manca Efisio Quel giorno c’ero
13) Malvio De’ Cupin (De, Cu, Pi) Vietato tuffare
14) Medas Gianluca Al mare, al Poetto si andava in tram
15) Medda Massimiliano Quando c’erano le bandierine colorate…
16) Pala Antonio Sguardi differenti per lo stesso paesaggio
17) Pau Enrico Il Poetto una parola che fa male
18) Riva Luigi Una distesa lunga un tram
19) Seu Michela Il Poetto
20) Soro Augusto Mi ci vede sempre il Poetto
21) Tristano frontman The Hoo Il Poetto, l’adolescenza, la musica
22) Zanata Gianni Quel giorno di luglio alla quarta fermata
Edicola di Via Salvemini, 14 (zona Piazza Giovanni XXIII) Cagliari
Edicola di Via Stoccolma (Genneruxi, fronte Scuola) Cagliari
Edicola di Via Santa Margherita (Stampace) Cagliari
Edicola di Via Trieste (Angolo Piazza del Carmine) Cagliari
Edicola di Piazza Kennedy (Villanova La Vega) Cagliari
Oppure chiedetelo al curatore del libro, sono rimaste poche copie.

 

Eccomi nella foto sottostante (prima a sinistra)  con tutti i miei piccoli amici dell’epoca

 

 

Tag:, , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

 

foto tratta dal sito http://pierluigimontalbano.blogspot.it

Presentazione del saggioI tre mesi che sconvolsero l’Italia.

Luglio-settembre 1943: documenti inediti dei Servizi di Informazione Militari Italiani.

Venerdì 13 dicembre 2013, ore 18, Search (sottopiano Palazzo Civico), Largo Carlo Felice, 1 Cagliari

I tre mesi che sconvolsero l’Italia. Luglio-settembre 1943: documenti inediti dei Servizi di Informazione Militari Italiani, il saggio di Giuseppe Luigi Nonnis e e di Giampaolo Nonnis, pubblicato da Arkadia Editore, sarà presentato venerdì 13 dicembre alle 18 allo Spazio Search,il sottopiano del Palazzo Civico che ospita la Sede Espositiva dell’Archivio Comunale con ingresso nel Largo Carlo Felice, 1.

I tre mesi che sconvolsero l’Italia è uno studio sui 65 fascicoli del Servizi Informazioni Militari sezione Resoconti Stampa Estera (RSE), salvati in modo fortunoso dopo l’8 settembre 1943 e raccolti nel cd allegatoal saggio. Un documento unico, che aiuta a comprendere l’evolversi delle vicende belliche e dell’armistizio che condussero l’Italia al disastro. Conservati per sessant’anni, i fascicoli coprono il periodo dal 3 luglio al 7 settembre 1943, e riferiscono ampiamente, senza filtri censure, ciò che la stampa estera pensava della guerra degli italiani.

Il volume, la cui prefazione è curata da Alfio Caruso con una presentazione di Salvatore Pirastu, si compone di una prima parte che riassume cronologicamente la cronaca di quei mesi drammatici, in base anche ai RSE.

Nella seconda parte vengono illustrati a tutto tondo i protagonisti di quelle giornate convulse: il Re, il Duce, i gerarchi, i militari. La terza parte del volume contiene la testimonianza di colui che salvò dalla distruzione i preziosi documenti del SIM.

La serata vedrà la partecipazione degli autori, Giuseppe Luigi Nonnis e Giampaolo Nonnis, di Salvatore Pirastu e del giornalista Pietro Picciau.

Giampaolo Nonnis, nato nel 1946, ha prestato servizio nella Marina Militare dal 1966 al 1972 come tecnico elettronico. Congedatosi ha insegnato in diverse scuole tecniche. Supervisore presso l’Università di Cagliari per le attività di sostegno didattico e metodologico nella Scuola di Specializzazione per l’insegnamento ad allievi con bisogni speciali nelle scuole secondarie. Appassionato di storia militare, è autore di articoli e racconti pubblicati su giornali e riviste.

Giuseppe Luigi Nonnis, nato nel 1945, dirigente scolastico in pensione, ha partecipato per oltre tre anni a Bruxelles al progetto Helios, voluto dall’Unione Europea per l’integrazione delle persone con bisogni speciali nella scuola, nel lavoro e nella vita sociale. Giudice onorario presso la sezione minori della Corte d’Appello di Cagliari è autore di numerose pubblicazioni e monografie di carattere storico ed è stato insignito dal Presidente della Repubblica Ciampi della medaglia d’argento “Benemeriti della Cultura”.

La serata è organizzata in collaborazione con il Comune di Cagliari, Assessorato alla Cultura- Servizio Cultura e Spettacolo – Ufficio Archivio Storico Biblioteche.

 Ufficio stampa Arkadia Editore

Tania Murenu

3462151446

ufficiostampa@arkadiaeditore.it

www.arkadiaeditore.it

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

 

 

“Caller 1535″, certosina ricostruzione
di Cagliari all’epoca dell’arrivo in
città dell’imperatore Carlo V
realizzata da Giorgio Albertini,
apprezzato illustratore storico, con un
ampio commento tratto dall’omonimo
saggio di Maurizio Corona.

 

 

Per informazioni – mgmcorona@tiscali.it

 

 http://www.ilbarattoannunci.it/

 

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »

A Natale regalate un libro: ” “Piciocus – Storie di bambini dell’isola che c’è”

La vostra strenna natalizia. – Caracò editore.

5 racconti: Francesco Abate, Gianni Zanata, Silvia Sanna, Paolo Maccioni e Gianluca Floris .

10 euro spesi bene.   La presentazione sarà Sabato alla libreria Murru e domenica alla Libreria Piazza Repubblica Libri.

Un consiglio: acquistate nelle librerie indipendenti.

Tag:, , , , , , , , ,

Comments 1 Commento »

Copertina-gaspareIgnazio Salvatore BasileIl protagonista della serata di ieri è stato sicuramente Giuseppe Garibaldi e i suoi garibaldini, anzi il suo garibaldino Gaspare Nicolosi.

Alla presenza della pronipote Susanna Dessy Deliperi, nell’ accogliente cornice del Caffè Barcellona, luogo di ritrovo cagliaritano di tanti artisti e gestito dallo scrittore Sandro Maxia, si è svolta la  serata di presentazione del romanzo di Ignazio Salvatore Basile:” Dalla Sicilia al Piemonte“.

L’attore Gaetano Marino ha deliziato i presenti con le letture di alcuni brani del libro, che sono state inframmezzate  dalle canzoni  popolari del chitarrista Teo Spigno.

Un romanzo intrigante che Marino è riuscito a rendere ancora più appassionante riportando il pubblico in quell’era di movimenti politici e di giovani avventurosi che, comandati da Giuseppe Garibaldi  oramai 150 anni fa, sono riusciti ad unire l’Italia.

Coloro  che volessero acquistare il libro posso farlo attraverso questo sito.

http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=638856

Caffè Barcellona Cagliari

Ignazio-Salvatore-Basile-Marino

Tag:, , , , , , , , ,

Comments Nessun commento »